Ingaggiare una wedding planner… non ingaggiare una wedding planner? Questo è il dilemma che affligge molte spose quando iniziano ad organizzare il loro matrimonio. Oggi cerco di dissipare ogni vostro dubbio esplorando insieme a voi le 5 buone ragioni per scegliere una wedding planner.

scegliere una wedding planner si o no

Ripensandoci… ci sono ben più di 5 buone ragioni per scegliere una wedding planner e credo che l’anno in corso ce ne abbia fornita una, in aggiunta, molto molto convincente.

Non c’è stata una sola sposa che alla notizia dello stop alla stagione dei matrimoni non si sia fatta prendere dal panico e dalla tristezza nel vedere il sogno sfumare. Una buona parte di loro si è accorta solo in quel momento che avere qualcuno al proprio fianco che la comprendesse, la sostenesse e le indicasse con calma e fermezza i passi da fare è non solo fondamentale, ma necessario.

Credo fermamente che la figura del wedding planner, grazie anche all’esperienza di questo strano 2020, stia diventando una necessità anche per quelle spose che inizialmente pensavano di non averne bisogno.

 

Ora entriamo nel vivo del discorso e cerchiamo di fare chiarezza elencando 5 buone ragioni per scegliere una wedding planner e rispettivi vantaggi per dire “Si, lo voglio” anche a questo fondamentale (e lasciatemelo dire principale) fornitore del vostro matrimonio.

 

1. VE LA GODRETE

sposi con la wedding planner

 

La prima delle 5 buone ragioni per scegliere una wedding planner è tutta a vostro favore! L’avete sentito dire, avete visto le vostre amiche prima di voi, vostra mamma vi ha avvisato, insomma tutti lo dicono, tutti lo sanno: “Organizzare un matrimonio è stressante”. E a questa grande verità aggiungiamo anche le candidate come miglior attrici di supporto: “non mangerai niente”, “la giornata volerà troppo in fretta” “non riuscirai a goderti neanche un attimo”.

Queste sono le frasi che ogni futura sposa si è sentita dire almeno una volta e, permettetemi che ve lo dica, è vero! Organizzare un matrimonio è stressante, ecco perché esiste una figura professionale che si occupa proprio di questo. Non sottovalutate il grado di stress al quale sarete sottoposte, soprattutto nella fase finale. Infatti, secondo recenti studi, il matrimonio, o meglio la sua organizzazione, è tra i primi dieci eventi più stressanti della vita. In fondo non avete mai organizzato un matrimonio, quindi farvi affiancare fin dall’inizio da un esperto, è la cosa ideale.

fidanzamento e matrimonio

Il momento migliore per decidere di ingaggiarlo è subito dopo il fidanzamento, avrete così il suo supporto in ogni fase dell’organizzazione  (Servizio Full service), oppure potete fare una consulenza iniziale e poi procedere da soli, ma una volta che percepirete la fiducia e la serenità di avere un professionista del matrimonio al vostro fianco, non riuscirete a farne a meno. Ultima possiblità (e questo dovrebbero farlo tutte le coppie di futuri sposi) potete farlo intervenire alla fine perché coordini la giornata del vostro matrimonio (Wedding day coordinator) e sia di riferimento per voi e per i vostri fornitori, liberandovi dallo stress di rispondere alle mille domande cui i vostri fornitori vorranno rispondiate e permettendovi davvero di godere la festa del vostro matrimonio come meritate!

Quest’ultima opzione ha però qualche risvoltino negativo… ma magari ne parliamo in un altro articolo.

 

2. CONSIGLI DISINTERESSATI

perchè scegliere una wedding planner

Il vostro wedding planner sarà l’unico che conosce davvero quello che desiderate per il vostro matrimonio. Ne parlerete tantissimo fin dal primo appuntamento conoscitivo, saprà quindi consigliarvi, in maniera disinteressata e sempre per la buona riuscita del vostro evento.

Il wedding planner (quello vero, quello serio!) non ha vincoli se non con voi.

A proposito di questo vorrei porre l’attenzione su alcune realtà in cui gli sposi potrebbero imbattersi: il catering-planner, la location-planner, il fiorista-planner e ancora la wedding-flower-location manager-planner. Nessuna di queste figure è un wedding planner: lo scopo di ognuno dei fornitori coinvolti è quello di darvi il massimo nel proprio ambito (il flower designer con i fiori, il catering con il cibo, la location con tutto ciò che la riguarda e così via).

Credete forse che il vostro fiorista, per quanto disponibile sia, vi accompagnerà a fare la prova menù, a cercare l’abito da sposa o controllerà insieme a voi i contratti degli altri fornitori? No. So, però, per esperienza che ogni sposa ha bisogno di un wedding planner e spesso scambiano i fornitori più disponibili come consiglieri su tutto, anche su ciò che non compete loro.
Care spose assecondate questo vostro bisogno, ma fatelo con l’esperto giusto.

Chiamereste l’elettricista per svolgere un lavoro idraulico, solo perché vi sembra disponibile?

 

3. LA SPOSA È SOLA

5 buone ragione per scegliere una wedding planner

Ricordo benissimo quando ho sentito questa frase la prima volta. Ero ad uno dei tanti momenti di formazione a cui ho partecipato (eh si, per fare un mestiere in maniera professionale, occorre una formazione professionale continua!) e uno dei docenti ad un certo punto disse “in fondo la sposa, durante la preparazione al matrimonio, è sola”. Caspita, mi sono detta, è vero! La mamma, le amiche spesso dicono la frase “se sei contenta tu… deve piacere a te”, ma non sanno davvero consigliare, non hanno l’esperienza, né la conoscenza per poterla dirigere nelle tante scelte che si troverà ad affrontare.

I futuri mariti… ecco parliamo dei futuri mariti: per quanto sempre di più, almeno per la mia esperienza, anche loro vogliano essere coinvolti nell’organizzazione del matrimonio, lasciatemelo dire care spose.. c’è un limite! In fondo sono sempre uomini. Quindi vi staranno dietro, se lo fanno, fino ad un certo punto perché vi amano e ci tengono… ma non stressateli troppo, la loro corda si spezza molto più velocemente della vostra.

Ecco che tolte amiche (troppo inesperte), mamme (troppo coinvolte) e futuri mariti (troppo uomini 😉 ) vedete anche da voi che la sposa davvero è sola.

Ecco perché avere una figura di riferimento che vi stia accanto, vi ascolti, ascolti i vostri dubbi e le vostre paure e vi guidi nelle scelte è importante per realizzare il vostro matrimonio, così come è nei vostri sogni.

 

4. RISPARMIERETE

wedding planner fa risparmiare

So che può sembrare strano trovare questa tra le 5 buone ragione per scegliere una wedding planner, molti di voi credono che la voce wedding planner sia solo un’aggiunta al budget e lo faccia inutilmente crescere.

Mmm… Lasciate allora che vi faccia ragionare su alcune cose: vi siete mai fermati a quantificare il tempo e il denaro che impieghereste a fare tutte le ricerche necessarie per trovare i fornitori che fanno al caso vostro?

Quanto hanno girato i vostri amici neosposi prima di trovare la location perfetta? Prima hanno visto la location sul lago che desideravano ma poi hanno scoperto che la capienza non era adeguata, poi hanno visitato il castello dei loro sogni, ma solo in seguito si sono resi conti che non aveva un adeguato piano B, poi sono andati in quella location che sulla carta poteva tenere tutti i loro ospiti per poi scoprire che sarebbero stati divisi in piccole salette, quando loro desideravano stare tutti insieme in un’unica sala…

Facciamo un conto? Telefonate, tempo, chilometri, benzina, magari pranzi o colazioni fuori, trasferte… in una parola soldi! E il budget lievita, ma la cosa tragica è che si alza e voi non ve ne accorgete neanche!

Lo dico spesso ai miei clienti quando faccio una previsione di spesa totale per un evento: “se voi alla fine della preparazione doveste fare l’elenco di tutte le spese che avete dovuto affrontare e “tiraste una riga”, vi sorprendereste del numero che vedreste là sotto.

Affidarsi ad un wedding planner vuol dire sì pagarlo* e aggiungere una voce al vostro budget, ma credetemi le “voci fantasma” che depennerete sono molte di più, senza contare il vostro tempo e lo stress.

*Attenzione ci sono anche quelli che “non si fanno pagare” o che hanno una fee troppo bassa per la mole di lavoro che ci sta dietro, ma ricordate che nessuno lavora gratis quindi approfondite e affidatevi a chi vi dice chiaramente quanto è il suo compenso.

5. L’OCCHIO DEL REGISTA

5 buone ragioni per scegliere una wedding planner

Ultima, ma sicuramente non meno importante delle nostre 5 buone ragioni per scegliere un wedding planner è l’occhio del regista.

Mi spiego. Il matrimonio, lo dico sempre, è come un grande spettacolo: ci sono i protagonisti (voi due), gli attori secondari (amici, parenti), l’antagonista (l’infido imprevisto), la grande macchina del dietro le quinte (tutti i vostri fornitori), il palcoscenico (la vostra location)… manca qualcosa?

Ovviamente si, manca l’occhio esterno, il narratore onnisciente, la persona che sa come devono andare le cose e fa di tutto perché lo spettacolo vada avanti: il regista.

È vero il matrimonio è come un grande spettacolo, ma il sipario si alza e gli attori vanno in scena senza prove, ecco perché è così importante avere una persona che tenga le fila dell’evento, che sappia gestire gli imprevisti, che abbia come unico motto “show must go on” (lo spettacolo deve andare avanti).

Sposi, amici, parenti e soprattutto gli altri fornitori sono troppo coinvolti e soprattutto hanno già un loro compito ben definito e non possono certo dirigere e supervisionare l’evento.

Concedetevi di godervi la giornata e anche l’anno di preparazione al matrimonio facendovi affiancare dalla vostra wedding planner. Ve lo meritate!

Se avete ancora dei dubbi leggete cosa dicono le spose che hanno scelto di affidarsi ad una figura professionale per il loro matrimonio

Io vi abbraccio e vi mando come sempre

Un contagioso sorriso

Alla prossima

Martina

 

 

Photo credits: Wedding Cherie, Pinterest, Web